Chiara Kravina

Docente

Insegnamenti: Lingua e Letteratura italiana

Dopo la laurea Magistrale in Italianistica (Udine-Trieste), ha conseguito il Dottorato in Discipline filologiche e linguistiche moderne presso la Scuola Normale Superiore con una tesi sul De re uxoria di Francesco Barbaro, indagandone la fortuna e tradizione manoscritta e a stampa. Ha svolto attività di ricerca nelle biblioteche di Monaco di Baviera e presso la Ludwig-Maximilians-Universität München. Oltre a dedicarsi al censimento dell’Epistolario della letterata friulana Caterina Percoto, si è occupata di letteratura dell’età umanistico-rinascimentale, ed è autrice di numerosi contributi relativi a Francesco Barbaro e all’Umanesimo veneziano, alla tradizione manoscritta della Commedia, all’Epistolario di Guarino Veronese, alla ricezione dell’Ariosto tra Cinque e Seicento, nonché a carteggi otto-novecenteschi su Dante e Petrarca. Per completare la sua formazione, ha conseguito presso la “DILIT International House Rome” il diploma per l’insegnamento dell’Italiano come lingua straniera e ha lavorato in diverse scuole di lingua sia a Monaco di Baviera sia a Padova.